Una iniziativa innovativa è stata lanciata dall’autorità del turismo thailandese rivolta a tutti gli amanti delle immersioni che in cambio del loro supporto nel garantire la pulizia dell’ecosistema marino, riceveranno importanti sconti sui viaggi in questo stato.

Prende il nome di ‘SAVE the Ocean & SAVE for Your Next Dive’ e per partecipare i sub devono seguire solo 3 passaggi molto semplici quando si recano in Thailandia.

Scopri subito tutti i nostri viaggi per sub e vacanze diving in Thailandia!

Come prima cosa, bisogna rivolgersi ad uno dei responsabili che sono affiliati al programma.

Il responsabile poi provvederà a dotare il sub di una borsa particolare che gli consentirà di raccogliere i rifiuti durante le immersioni.

Infine dopo aver finito l’attività, la borsa dovrà essere restituita, in tal modo, il sub avrà diritto ad un timbro “sul passaporto sub”, che gli servirà per ottenere uno sconto speciale sul suo prossimo viaggio in Thailandia.

Gli operatori del progetto sono presenti a breve distanza da Bangkok, nella costa orientale della Thailandia.

L’iniziativa sta avendo molto successo e nasce dalla collaborazione tra vari gruppi e la fondazione Ecoalf che ha come obiettivo oltre che trasformare i detriti di plastica trovati nell’oceano in materiale per realizzare tessuti, anche quello di salvaguardare le acque e le zone costiere incontaminate di tutto il paese.

La Thailandia ci da un grande esempio di come sia chiaro a tutti ormai, che gli oceani siano inquinati e che dobbiamo avere più attenzione e cura nel salvaguardare il nostro ecosistema marino da una minaccia che pare non sembri arretrare.

La fauna che spesso muore per via di navi petroliere che perdono il loro carico a seguito di un’avaria, è qualcosa di non accettabile, visto e considerato che tra l’altro, la nostra alimentazione si basa anche sul pesce che magari viene pescato proprio in queste aree malsane.

Quindi progetti di questo tipo sono ovviamente da imitare, infatti l’idea che un sub durante l’immersione contribuisca a pulire il fondale raccogliendo ciò che in teoria non dovrebbe esserci e in cambio riceva una sorta di premio corrispondente in uno sconto per il prossimo viaggio nel paese, è perfettamente azzeccata.

Anche perché si mirerebbe così non solo a rispettare la natura marina, ma anche ad incentivare il turismo di queste località e quindi i guadagni economici saranno di certo garantiti e accresciuti.

 

immersioni in Thailandia

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 1.990 - Voli esclusi

Viaggio diving alle Fiji

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 1.080 - Voli esclusi

diving in Sudafrica

Durata: 14 giorni / 13 notti

da € 5.680 - Voli esclusi

Viaggio sub in Indonesia Banka - Eco Lodge Coral Eye Resort

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 1.290 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti
iBubble

Scopriamo il drone marino, il nuovo compagno di immersioni! Leggi qui!

costa di Ningaloo in Australia

Ecco a voi Ningaloo, in Australia un’area marina davvero stupenda dove è facile avvistare squali balena e tartarughe di specie diverse, che nuotano tra la meravigliosa barriera corallina. Cliccate qui per saperne di più!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su